Stepping In, Out, and Up, In Step Family Life

Aveva figlie, tre bellissime creazioni. Non era mai stata sposata prima. Si sentì chiamato da Dio, dopo il dolore di un primo matrimonio fallito, in una “seconda possibilità”. Aveva trascorso tre lunghi anni come single. Dopo un breve corteggiamento, furono fidanzati e poi sposati.

Mentre lo scenario è specifico per questa famiglia, il fenomeno del conflitto nelle famiglie di passaggio è notevolmente comune.

Erano al primo anno di matrimonio quando si trasferì la figlia maggiore. Fu una fase fondamentale della sua vita. Era a un bivio nella sua scuola, mancava di scopo e visione, ma successivamente ha trovato la sua strada. Era stata anche allevata in un modo particolare, come tutti noi, e stava elaborando gran parte delle sue cose, coraggiosamente e dolorosamente, considerando che erano passati solo cinque anni da quando suo padre e sua madre si erano separati, meno di quattro anni da quando hanno divorziato. Ancora una volta, era in età cruciale quando si verificò la separazione e il periodo da allora era stato disseminato di difficoltà.

Aveva una relazione speciale con suo padre, e la loro relazione doveva causare problemi coniugali, perché un matrimonio è l’unione di carne e spirito. La relazione che padre e figlia condividevano era il modo in cui sopravvivevano alla rottura della loro famiglia. Ma ci sono solo due partner nel matrimonio. La coppia l’ha appreso durante le sessioni di consulenza matrimoniale. Andavano regolarmente dal loro consulente per due anni. Il padre non voleva lasciar andare il rapporto che aveva con sua figlia. Inizialmente non riusciva a vedere il problema. Ma alla fine ha visto. Cominciò a vedere che il matrimonio è un’unità essenziale per il funzionamento dell’unità familiare. Qualche cambiamento nella relazione era inevitabile.

Per due interi anni, la vita familiare è stata difficile per tutti e tre in casa. Ma una transizione è stata fatta sulla base del consiglio e dell’incoraggiamento del consigliere e dei cambiamenti apportati dalla coppia. Il conflitto sembrava essere una sfida quotidiana e le crisi si verificavano almeno settimanalmente.

La coppia si rese conto che se la moglie avesse avuto il pieno sostegno di suo marito, quel sostegno alla figlia riguardo alle questioni familiari avrebbe dovuto provenire da un’altra persona cara. Era un sistema che funzionava, per fortuna, perché il nuovo sostegno della figlia proveniva da una nonna cara. Non era raro che entrambi parlassero per un’ora o più quando aveva bisogno di supporto.

Il padre ha compensato di non essere il supporto di sua figlia durante la tensione familiare uscendo regolarmente con lei, dove poteva parlare di qualsiasi cosa. Con sua figlia consapevole di avere un sostegno per certe questioni familiari, ha condiviso qualsiasi cosa tranne quella con suo padre.

Dopo un paio d’anni, la struttura familiare si era stabilizzata. La dinamica era cambiata. Sì, ci è voluto così tanto tempo. E questo è ciò che è stato appreso. Quando le dinamiche familiari sono alla loro altezza distruttiva, entrambi i partner del matrimonio – i genitori / gli stepparenti – devono unirsi e in modo proattivo e servendo. Lavorando insieme, forniscono la leadership servendo ogni membro della famiglia e la famiglia nel suo insieme.

Nell’unire, i genitori in una famiglia di passaggio devono avere valori e confini concordati e devono comunicare su tutto, aspettandosi che il conflitto sia una caratteristica normale della vita familiare. Accordarsi su una complessa serie di questioni richiede tempo, fatica e molta prova ed errore. Il perdono continuo è un impegno vitale che ogni adulto deve prendere, poiché aiuta il cambiamento del processo familiare. Gli adulti maturi accettano che i bambini e gli adolescenti abbiano bisogno di aiuto. Sanno che l’aspettarsi comportamenti adulti è troppo lontano, ma si sforzano di includere la risoluzione dei conflitti come viaggio familiare. Nulla per quanto riguarda il conflitto è vietato nel dialogo familiare, poiché è accettato che tutti stanno imparando, gli errori sono normali e nulla è definitivo.

Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *